Il Progetto SPORT E DIABETE

SPORT E DIABETE

“Sport e Diabete” è un progetto di beneficenza ideato da RomaID Cares e supportato da Comune di Roma, Fidal Federazione italiana di atletica leggera, MOO Comunicazione.

I partner scientifici sono:

  • Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Umberto I di Roma
  • A.D.I.G. – Associazione Diabete Infantile Giovanile
  • AniaD – Associazione Nazionale Italiana Atleti Diabetici
  • A.G.D. Italia – Associazione Giovani Diabetici
  • Federdiabete Lazio

Il progetto intende:

  • promuovere la corretta pratica sportiva per aiutare le persone con diabete e, in particolar modo, i bambini con diabete tipo 1
  • diffondere tra i professionisti dello sport (insegnanti, coach, etc) la conoscenza scientifica e pratica su come gestire alunni e atleti con diabete di tipo 1 e tipo 2.

GLI OBIETTIVI

Il progetto prenderà il via alla fine del 2019, inizialmente sul territorio della regione Lazio per poi svilupparsi a livello nazionale.

“Sport e Diabete” si svilupperà secondo quattro direzioni complementari:

1. Creazione, insieme ai partner scientifici del progetto, di un “protocollo” rivolto ai professionisti del mondo sportivo che conterrà sia le indicazioni per la corretta gestione dei bambini con diabete tipo 1 nella pratica dello sport, sia i piani di allenamento per gli sportivi con diabete

2. Incontri e appuntamenti sul territorio per sensibilizzare sul tema sport e diabete

3. Eventi formativi per la diffusione dei princìpi contenuti nel ”protocollo”

4. Sviluppare opportunità rivolte agli atleti con diabete per affrontare la carriera agonistica

Sostienici anche tu!

LE ASSOCIAZIONI

Centrale è il ruolo delle associazioni protagoniste del progetto: A.D.I.G., AniaD, A.G.D. Italia e Federdiabete Lazio.

Il loro coinvolgimento, a tutti i livelli, è fondamentale:

  • perché conoscono in modo approfondito e per esperienza diretta tutti gli aspetti del vivere con il diabete 
  • rappresentano il primo contatto con le persone con diabete
  • costituiscono un ponte tra le persone con diabete e le strutture ospedaliere
  • sono interlocutori delle istituzioni
  • conferiscono autenticità al progetto